I dati parlano chiaro: a Milano il mercato immobiliare sta vivendo una fase di crescita delle transazioni a fronte di prezzi sostanzialmente stabili.

Questo è quanto emerso nella 50° “Rilevazione dei prezzi degli Immobili della Città Metropolitana di Milano” relativo al 2° semestre 2016 e tenutosi presso la Camera di commercio di Milano ed organizzato dalla stessa in collaborazione con FIMAA Milano Monza & Brianza.

 

Il mercato immobiliare a Milano a fine 2016 vede i prezzi fermi e le compravendite in forte crescita (+21,9% nel 2016 sul 2015). Nel secondo semestre dell’anno i prezzi degli immobili residenziali nuovi, di classe energetica A-B, in città registrano un prezzo medio di 4.805 euro/mq, fermo rispetto alla prima parte dell’anno quando si attestava sui 4.807 euro/mq.

Una media che porta le case nuove a Milano ai prezzi di dieci anni fa, -0,9% rispetto al 2006. Una stabilità dei prezzi che riguarda il Centro come il Decentramento (entrambi -0,1% in sei mesi), con un lieve rallentamento nella Circonvallazione (-0,2%) e una contenuta crescita nei Bastioni (+0,4%). Prezzi stabili anche per gli appartamenti recenti, ristrutturati, d’epoca e di pregio (-0,1% in media in sei mesi) e per gli appartamenti vecchi o da ristrutturare (+0,1%). In crescita gli affitti: +2,9% tra la prima e la seconda metà del 2016.

Nel 2016 sono circa 22 mila le compravendite residenziali registrate in città: +21,9% rispetto all’anno precedente. Una crescita decisamente più significativa di quella del 2015 (+13,4% sull’anno precedente) e quattro volte più alta rispetto al 2014 (+5%).

Le quotazioni degli appartamenti di nuova costruzione crescono soltanto nelle zone Augusto (+0,6%) in Centro, S. Vittore (+1,5%), Conca del Naviglio-Porta Genova (+1,4%), Leopardi-Boccaccio-Pagano (+0,7%) e Parco Castello (+0,5%) nei Bastioni, Navigli-Cassala (+1,1%) e Bligny-Toscana (+0,6%) nella Circonvallazione, Ronchetto (+1,9%), Agrippa-Abbiategrasso (+0,9%) e Barona-Famagosta (+0,8%) nel Decentramento.

Così come ben evidenziato da Matteo Pedretti (Responsabile analisi di mercato TeMA – Territori, Mercati e Ambiente, Società partecipatadalla Camera di Commercio di Milano), nel II semestre 2016 il mercato residenziale del Comune di Milano è caratterizzato da una vivacizzazione della domanda. Nel II semestre 2016 è il comparto commerciale a far segnare il maggior rialzo dei valori di compravendita. I prezzi medi cittadini dei Negozi crescono infatti dello 0,7%, spinti dalla variazione positiva (2,2%) del Centro Storico, che conferma la già osservata tendenza alla polarizzazione tra i Negozi con localizzazione centrale o in vie commerciali (hig

h street retail), in grado di suscitare l’interesse degli investiori, e quelli con localizzazione di minor pregio, incapaci di soddisfare le esigenze della domanda fortemente selettiva di questo periodo.

Per approfondire potete scaricare i report completi quì sotto:

Report 2° semestre 2016

Analisi II 2016
Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a ImmoScan la mia fantastica newsletter!